Assicurazione Auto: come risparmiare online

assicurazione auto

State cercando di risparmiare per la vostra assicurazione auto e avete iniziato a cercare una soluzione alternativa più conveniente? Abbiamo scritto per voi una lista di cose che dovete sapere per valutare bene tutte le offerte.

I Dati del Veicolo

Prima di tutto, quali sono i dati che vi servono per calcolare le assicurazioni auto? I primi da considerare sono i dati dei veicolo, che sono:

  • Data di immatricolazione: l’anzianità del veicolo incide sulle prestazioni e quindi sul premio assicurativo. Tra l’altro bisogna indicare anche l’anno di acquisto se differisce da quello di immatricolazione.
  • Alimentazione: indica se il veicolo va a benzina, a diesel, a GPL, o altro. Negli ultimi due casi il costo del premio assicurativo potrebbe essere più alto. Questo accade perché, considerando un minor costo di questi tipi di carburante, si prospetta un maggiore chilometraggio percorso dalla vettura.
  • Modello: la potenza dell’auto, espressa in cavalli o KW, è il fattore che maggiormente incide sul costo del premio assicurativo. Maggiore è la potenza e più si alza il premio.
  • Allestimento: bisogna indicare gli optional solo nel caso di assicurazioni aggiuntive, non per l’assicurazione principale.
  • Tipo di utilizzo: maggiori sono gli utilizzi (per la famiglia, per il lavoro, per i viaggi, ecc), maggiore sarà l’importo della polizza.
  • Altri accessori: indica una serie di voci che riguardano accessori vari che il veicolo possiede. Questi potrebbero essere l’ABS e l’airbag, l’antifurto ed il ricovero notturno, tutte caratteristiche che abbassano il premio della polizza.

Il Prezzo della Polizza

Assolutamente non secondari sono poi i dati relativi al conducente che incidono sul prezzo della polizza, essi sono:

  • Persona fisica o persona giuridica, nel secondo il premio sarà maggiore.
  • Età e anno di patente: maggiore è l’età e gli anni di patente minore sarà la polizza.
  • Composizione del nucleo familiare: è statisticamente provato che i genitori con figli minori hanno una guida più prudente.
  • Residenza: in alcune province il premio assicurativo risulta maggiore rispetto ad altre.
  • La storia della polizza: ci sono tanti fattori che influenzano la polizza come la data di decorrenza, classe di merito, numero di sinistri e tipologia dei sinistri fatti, numero di auto del nucleo familiare

Quali sono le tre voci che compongono la polizza auto e che dovete controllare quando fate il confronto?

  • Premio puro: è il fattore in assoluto più importante, incidendo per il 53,5% sul premio assicurativo complessivo, ed è quanto viene determinato in base ai fattori precedentemente analizzati. E’ composto per 68% dai danni relativi alle persone fisiche, per il 32% dai danni relativi alle cose.
  • Caricamenti: sono un fattore relativamente poco importante, andando ad incidere per il 16% sul premio assicurativo nel suo complesso. Essi riguardano le spese sostenute dalle compagnie assicurative, che vengono calcolate attraverso numerose voci.
  • Tasse ed imposte: sono un fattore importante, che va ad incidere per il 26,5% sul costo della polizza. Le tasse e le imposte non dipendono tuttavia dalle compagnie assicurative, dunque per quanto riguarda questo fattore non è possibile fare confronti.

Come risparmiare sulla polizza auto?
Una volta che si è al corrente di tutte queste nozioni, risparmiare sulla polizza auto è molto semplice, basta guardare tutte le offerte online e confrontare questi prezzi. Qui di seguito trovate le migliori offerte online.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *